>
Questo è il drum registrato dal sensore EST-OVEST relativo al 1 Luglio 2013, relatvo ad una sequenza sismica nelll'Appennino centro-settentrionale tra la Toscana e l’Emilia Romagna.
Ogni riga orizzontale indica 1 ora di tracciato.

Un sismogramma quindi ha la durata di 24 ore.

Ad es.: la stella gialla indica le ore 09:10 UTC
Piu' un sisma è forte, piu' la traccia sarà ampia in altezza. Se inceve è lunga indica che il sisma è piu' distante dalla nostra stazione.
Ad es.: la traccia blu indica che il sisma è stato di magnitudo maggiore di quello rosso, ma entrambi vicini di epicentro (circa 50 Km).
La stazione sismografica di ValbisenzioMeteo è composta da tre sensori orientati:  due sensori  a 'pendolo', prodotti da Nuova Elettronica opportunamente modificati secondo delle migliore sull'amplificazione e il filtraggio del segnale  e un geofono della Sara Electronics Instruments di Perugia.
Le oscillazioni dei sensori vengono rilevate dalla scheda posta sulla base dello strumento e inviate all'interfaccia di conversione analogico-digitale chiamata digitalizzatore (a 18 bit- SARA Electronic instruments - Perugia).
I due sensori a pendolo sono orientati nelle direzioni est-ovest e nord-sud ed e sono posizionati sotto al piano strada di circa 2 metri ad un'altezza di 510 m circa dal livello del mare. La posizione interrata garantisce una migliore attenuazione deille oscillazioni "parassite" degli edifici. Per i movimenti verticali è attivo un geofono a 2 Hz.
L'interfaccia ha il compito di convertire gli impulsi elettrici provenienti dal sismografo in informazioni leggibili dal software (Seismowin) presente sul computer, il quale analizza il segnale e lo trasforma in un 'drum' (un tracciato rappresentante 24 ore di sismogramma). In caso di movimento tellurico, il software di campionamento rileva l'arrivo di impulsi "particolari" e avvia una memorizzazione del sismogramma, per avere i dati del drum analizzabile a parte. Alla fine dell'evento il file sismico viene inviato tramite connessione ftp al Centro Operativo della I.E.S.N. Italian Experimental Seismic Network
Soltanto dopo l' analisidi piu' sismogrammi si dedurrà se il tracciato corrisponde veramente ad un terremoto oppure se si tratta solo di disturbi. Dall'analisi dei sismogrammi si determina la distanza dell'epicentro e l'intensità dell'evento e l'esatta localizzazione.
Affinchè i sismografi siamo tutti sincronizzati alla stesso orario, si usano i dati in arrivo dalla costellazione GPS che garantisce precisione sulla correzione del tempo dell'ordine del milionesio di seconso.
Lo spessore della linea del Drum e' dovuta al rumore antropico (lavori, traffico.persone) e ad eventi metereologici, ed aumenta in caso di maltempo. Nei Drum vengono solitamente evidenziati i terremoti di magnitudo superiore a 2 - 2,5 per i terremoti di epicentro fino a 100 Km. I terremoti superiori a 5 - 5,5 di magnitudo vengono rilevati da tutto il mondo. Per convenzione le linee sono di colore alternato rosso/blu per poter agevolare la lettura e la determinazione dell'orario di un evento.
VALBISENZIO
METEO